O un lupo, o una fake new

Sentivo che parlavano di  lupi:dicono che ora  sono in aumento, una volta era quasi scomparso, i pastori hanno paura per le pecore...
Qua da noi?! dove semmai vedi la Palmaria?! 
Ecco io posso capire chi vive sull'Appennino, ma qua?
Può essere che con tutte le cose che quotidianamente mettono a rischio la nostra salute, automobilisti scriteriati, malviventi, esalazioni, inquinamento, diossine etc. la nostra integrità, facciano presa timori così remoti?
Il lupo è un grave problema sociale?!Il lupo!?!
Poi alla fine di questa storia ti senti dire che il lupo andrebbe controllato e ci vorrebbe la caccia, regolamentata, si, se no diventa un problema...eh,sai il ruolo delle pecore nell'economia locale!
Ma la caccia si vede che ha ancora un po' di credito elettorale.


Foto libere dei beni culturali, una cosa di sinistra.

Segnalo il mio post dedicato alla liberalizzazione delle fotografie negli Archivi di Stato, una misura importante a tutti coloro che hanno la necessità o il desiderio di scattare fotografie di beni archivistici, senza fini di lucro. 
Lavorando nel settore so quanto è stata attesa la disciplina da coloro che fanno ricerca d'archivio, che in precedenza dovevano pagare un minimo di tre euro a scatto! Con più scatti presi da unità archivistiche diverse, la questione poteva diventare impegnativa! 
Mi dispiace che la portata di una tale novitá non sia stata sufficientemente messa in evidenza anche dagli addetti a lavori come una misura che veramente ha portato un sostegno concreto alla ricerca. Per altro vorrei ricordare che analoga innovazione a favore delle opere dei musei nazionali era già stata introdotta nel 2014.
Ma rendere libere le foto non è una cosa di sinistra?

Viaggio di nozze

Cronache dalla sala di aspetto.

Signora bionda: Il sogno di lei è sempre stato quello di andare in Canada
Signora castana : Bellissimo! Il Canada, eh! Si!
Signora bionda : Solo che per andarci non vuole prendere ne l'aereo , né la nave...
Signora castana: com al fa? Al vo andari in astronave?!
Signora bionda: Vanno in Trentino con la macchina.

La motoretta tutta rosa


La motoretta era lì da qualche giorno, forse da domenica, abbandonata nel piazzale. Pensavo che la prendesse qualcuno, invece no, oggi pomeriggio era ancora lì.
E io mi sono trovata in quel piazzale per caso con Claudia e Riccà e l' abbiamo vista da vicino, praticamente nuova!
Certo, mancava la batteria, ma il clacson funzionava, emettendo una simpatica musichetta! E allora mi sono fatta contagiare dal loro entusiasmo, Riccà me l'ha caricata nel bagagliaio e l'ho portata via!

Anno nuovo, blog nuovi! (Tiu is megl che uan!)

Debuttanti, ma senza sbaraglio!
Un nuovo blog è Salsa Serendipity di Samantha, un blog che parlerà della Val di Susa ma aperto a contributi di realtà europee che sono care alla titolare del blog!
Aspettatevi tante foto! Personalmente mi aspetto tanta Val di Susa, descritta da chi ne conosce tradizioni e tesori nascosti.
Samantha è al suo debutto da blogger ed è da quest'estate che me ne parla e finalmente si è decisa! Abbiamo discusso sul nome da dare al blog, poi sarà lei forse  a svelare il motivo che l'ha indotta a sceglierne  uno così singolare!

Il Comune di Carrara dice NO ai botti di capodanno!




Bravo sindaco grillino, la stessa cosa l'aveva fatto anche il sindaco precedente che era del Pd bersaniano.
Il rispetto per gli animali non deve avere colore politico!

Erode è vivo

Proprio oggi che la Chiesa ricorda la strage degli Innocenti, in Afghanistan una mina ha ucciso sei bambini, sei pastorelli di età compresa tra gli otto e dieci anni.
Ma chi è Erode oggi?
Chi porta sulla coscienza quelle creature?

Gli evangelisti

Quando fa comodo anche l'opinione del papa serve per accreditare un'idea.
Curioso che fino a una una settimana fa o poco più quando  è stato approvato il provvedimento sul "fine vita", la religione cattolica spiccava a detta di taluni, per oscurantismo ed ignoranza e molto altro di brutto ancora.

Per fare tutto ci vuole un fiore!


Photobucket si è preso le mie foto, dopo anni ed anni in cui le archiviavo gratis, anzi, le stoccavo nei suoi generosi depositi virtuali.
Così questo blogghettino ha perso molte foto risalenti ai suoi anni migliori, ovvero quelli in cui avevo un bel giardino da fotografare o forse il giardino non era bello  semmai alquanto raffazzonato, ma i fiori erano splendidi e avevo pure il wi-fi e Mac distribuiti un po' ovunque in casa.

Chi se ne frega - top list 2017

Lo metto come sondaggio, giacchè forse potrei fregarmene io, ma non lo faccio, non ne sono capace, non starei bene.
Ai miei tempi Negli anni '90 quando un marchio famoso danneggiava l'ambiente o sfruttava i lavoratori, si boicottava. Ci si provava quanto meno. 
Ora mi pare che si dica: piove governo ladro, poi con la scusa del risparmio o della mancanza di tempo si compra da Amazon, si vola Ryanair etc. 
Allora compilo una lista di quelli che sono i comportamenti più discutibili  di note marche o imprese famose e poi faccio il sondaggio per saper qual è quella che turba di più. 
Chi ha suggerimenti integri pure, parimenti chi ha da portare contenuti altrimenti ignoti, magari conoscendo meglio le realtà in questione.
Metto in elenco realtà commerciali che appunto evito per questioni di principio e non è un modo di dire, pur consapevole che potrei migliorarmi. Ovvio che se scrivo on line ho una compagnia telefonica che mi fattura ogni 28 giorni. 

Le condizioni di lavoro degli operai di Amazon
I diritti sindacali dei dipendenti Ryanair
Le oche spiumate vive per i piumini Moncler
Le compagnie telefoniche che fatturano ogni 28 giorni
La Lidl che toglie le croci dalle foto delle chiese di Santorini e non solo per non urtare i mussulmani
I latifondi argentini di Benetton rivendicati dalla comunità Mapuche
La Canada Goose e i suoi piumini di pelo di coyote catturati con la trappola (vedi QUI)


Per quanto riguarda le vendite on line vorrei aprire una riflessione, se la apre qualche blogger mi unisco, intanto segnalo il post di Diego e il suo invito che faccio mio no-no-on-line



Appello urgentissimo - massima condivisione!




MASSIMA DIFFUSIONE
PREGO LA DIFFUSIONE OVUNQUE DI QUESTO APPELLO:URGENTISSIMO !!
-C'E BISOGNO DI AIUTO PER ADOZIONI
-CHIUNQUE ABBIA RICHIESTE X CANI TAGLIA PICCOLA, MEDIO PICCOLA E TAGLIA MEDIA
-CHIUNQUE POSSA AIUTARE A DIFFONDERE

All attenzione di volontarie e Non
Cari amici mai avrei pensato che un giorno avrei dovuto cominicare che : IL CANILE SANITARIO DI BARLETTA CHIUDE ! VERRÀ DEMOLITO !!
Si avete capito bene... perche il comune di Barletta ha pensato bene di vendere tutto lo stabile dell area sanitaria , senza che nel frattempo abbia trovato altra allocazione x i cani, Ne per sterilizzazione , ne per decenza. Di ufficiale ce solo che IL 30 DICEMBRE IL CANILE SANITARIO CHIUDE!
I circa 30 cani presenti nella struttura sanitaria non si sa che fine faranno. Nel rifugio comunale si contano 250 cani , percio non ce posto!
Sono mesi che vedete la mia bacheca stracolma di appelli molti inascoltati ,di cani seguiti nell area sanitaria e nel rifugio comunale di Barletta , i posti dei pochi cani che hanno trovato casa, abbiamo già provveduto a rimpiazzarli.
La morale èCHIUSURA DEL CANILE SANITARIO E RIFUGIO COMUNALE DI BARLETT AL COLLASSO. NON CE UN BUCO LIBERO.
I 30 cani dell area sanitaria finiranno nelle solite strutture di merda convenzionate con il comune , lontano da Barletta senza possibilità di visibilità e di sgambare a vita.
Vi lascio foto almeno dei cani per cui ce l urgenza , cioè del canile sanitario , ne aggiungerò atri ... Perché di molti non ho nemmeno foto
I cani si trovano in puglia, max adozioni serie li portiamo ovunque
Contatti Angela 3276564229
Se non rispondo immediatamente lasciatemi un messaggio